ellen mala quarzo rosa

Mala artigianale in Quarzo Rosa pietre piccole – Collezione Casa Karam , , , , , , , , , ,

Casa Karam presenta la sua collezione di Mala artigianali da Meditazione: piccoli gioielli realizzati a mano da esperti artigiani di Bologna amanti dello Yoga e della meditazione. Solo pietre semipreziose di primissima qualità, solo l’amore e la cura che solo lo spirito artigianale sa dare!

Collezione Casa Karam di Mala artigianali da meditazione – Mala in Quarzo Rosa

Mala artigianale in Quarzo Rosa – Questa bellissima mala artigianale in 108 grani di Quarzo Rosa  è realizzata a mano in esclusiva per Karam Khand Yogashop da Ellen, bravissima insegnante di Yoga ed artigiana, in pietre semipreziose di primissima qualità. Curata fin nel minimo dettaglio, è il compagno ideale per la vostra pratica meditativa e un giogiello spirituale da portare sempre con voi!

Il Quarzo Rosa

  • Quarzo rosa: elemento

Acqua: l’elemento acqua riguarda la sfera delle emozioni e della femminilità (amore, guarigione, compassione, riconciliazione, intuizione).

  • Quarzo rosa: chakra

Quarto chakra Anahata (“Cuore”)

  • Quarzo rosa: mitologia

La tradizione popolare attribuisce al quarzo rosa il potere di attrarre l’amore e secondo la mitologia greca sarebbe un dono del dio Erosagli uomini.
Una leggenda orientale ne spiega così l’origine: un giovane povero e bello amava una giovane di casta superiore alla sua, perciò erano costretti a incontrarsi di nascosto. Il giovane portava sempre in dono alla sua amata una rosa variegata di bianco come il colore della sua carnagione. Un giorno il padre della giovane li scoprì e li uccise: la rosa che loro tenevano tra le mani si trasformò in un meraviglioso fiore di pietra, il quarzo rosa.

  • Quarzo rosa: effetto sul corpo

Il quarzo rosa è associato a tutto ciò che è legato al cuore, a livello fisico ed emozionale: allevia i disturbi cardiaci, regola il sistema circolatorio, abbassa la pressione alta.
Il quarzo rosa combatte lo stress, la depressione, l’insonnia e la stanchezza fisica e mentale. Aiuta a superare i problemi sessuali e migliora la fertilità.

  • Quarzo rosa: effetto sulla psiche

Il quarzo rosa è il simbolo della femminilità. Dona pace interiore, equilibrio, tranquillità e gioia. È adatto a chi ha subito una separazione affettiva o comunque senta il bisogno di ricevere conforto e calore. Insegna ad amare tutte le forme di vita e cicatrizza le ferite dell’anima attraverso il perdono, per questo è conosciuta anche come la pietra del sollievo.
Il quarzo rosa apre all’amore per se stessi e per gli altri, fa sentire degni di riceverne, sviluppa la compassione e la sensibilità, insegna la generosità e la tolleranza. Permette di trovare la calma e la decisione con un atteggiamento disponibile e positivo nei confronti della vita.
Il quarzo rosa libera dall’ansia, dal nervosismo e dalle preoccupazioni: scioglie le tensioni emotive, annulla l’ego e armonizza la vita con quella dell’Universo. Aiuta ad avere fiducia in se stessi e a sviluppare, maturare e rispettare i sentimenti.
Sviluppa il senso dell’estetica ed è una pietra particolarmente adatta per gli artisti.

  • Quarzo rosa: modalità d’impiego

Il quarzo rosa può essere scaricato dopo l’uso sotto l’acqua corrente.
Per ottenere effetti visibili sul piano fisico e spirituale si consiglia di portare la pietra con sé a stretto contatto con la pelle all’altezza del cuore. È particolarmente adatta per la meditazione e anche per i bambini, per migliorare la loro autostima fin da piccoli e sviluppare la solidarietà con i coetanei.
La presenza di uno o più cristalli di quarzo rosa in camera da letto favorisce un sonno tranquillo. Attenzione a non lasciarlo alla luce diretta del sole in quanto potrebbe sbiadirsi e perdere la sua lucentezza.

 

LE MALA

I mala sono tradizionali corone di meditazione indiane, composte da 108 grani. Secondo millenarie scritture Veda, il corpo umano è formato da 72000 canali energetici chiamati “nadi”.

Ci sono 108 nadi principali, che si collegano tutti al chakra “hrit padma” situato subito sotto al cuore. Effettuare meditazione ripetendo 108 volte un mantra porta energia a tutti i 108 nadis principali, e utilizzare questa coroncina aiuta a tenere il conto dei mantra ripetuti.

Il numero 108 simboleggia inoltre, nelle sue tre unità, le tre caratteristiche base dell’universo: unità, vuoto e infinito.

Nel buddhismo tibetano viene data invece una spiegazione più pratica al numero 108 “Noi recitiamo un mantra 100 volte, e poi ce ne sono 8 extra, nel caso avessimo fatto qualche errore nel nostro cammino”.

Come si usa la  Mala

Viene usata per contare i mantra che vengono recitati giornalmente, e incorpora l’energia positiva che viene sviluppata durante la pratica della recitazione.

Generalmente non viene indossata come se fosse una collana o un gioiello, anche se solitamente accompagna il praticante in tutta la sua giornata.

Vi sono mala fatte di materiali preziosi, e di materiali poveri. Mala che ricordano l’impermanenza (fatte d’osso, o anche a forma di teschio, per rammentare che prima o poi dovremo tutti terminare la nostra attuale esistenza) con lo scopo di ridimensionare l’eccessivo attaccamento alle cose e alle soddisfazioni materiali; e mala che per il colore o per il materiale di cui sono fatte si collegano ad una pratica particolare (ad esempio mala di cristallo: la purificazione, la pratica di Vajrasattva).